climatizzazione-canalizzata-2.jpg
Canalizzato2.jpg

Un impianto di condizionamento canalizzato è ideale per la climatizzazione di abitazioni di grandi dimensioni o con ambienti distribuiti su più piani, in quanto permette di uniformare la temperatura in tutto l'immobile. Realizzarlo può comportare una spesa abbastanza significativa e, per questo motivo, è indispensabile richiedere e confrontare più preventivi da parte di imprese installatrici.

 

L'impianto di climatizzazione canalizzato è realizzato con una serie di tubature e canaline che percorrono tutti gli ambienti della casa, allo stesso modo dell'impianto idrico e dell'impianto elettrico.

Le tubature possono passare sia sotto il pavimento sia sopra al soffitto e sono dotate di bocchette, nascoste da griglie, da cui fuoriesce aria calda o fredda, a seconda delle necessità.
L'unità motore viene installata esternamente all'immobile e l'aria fresca e/o tiepida giunge all'interno attraverso le bocchette ben mimetizzate sul soffitto o sul pavimento senza alcun rumore.

In un immobile di nuova costruzione realizzare un simile impianto non crea alcun problema, mentre in uno già esistente invece si possono realizzare contro-soffitti e travi di cartongesso in cui far passare le tubazioni. Le griglie di areazione saranno posizionate in modo da non essere visibili e comunque da risultare parte dell'arredamento.

Inoltre si possono montare anche griglie di aerazione motorizzate con il termostato proprio in modo da riuscire ad avere consumi molto bassi e possibilità di regolazione diversa in ogni ambiente.

Installando un impianto di climatizzazione canalizzato nel proprio immobile è possibile usufruire delle detrazioni fiscali attualmente previste per chi intenda ristrutturare casa o implementare misure d'efficienza energetica.

Qualora si soddisfino i requisiti per accedere a tali benefici si potrà portare in detrazione Irpef il 50% della spesa sostenuta per l'intera ristrutturazione, mentre tale aliquota salirà al 65% nel caso si siano effettuati interventi di efficienza energetica.

Qualunque sia la detrazione richiesta, il rimborso avverrà nell'arco di dieci anni, con quote annuali di pari importo. Queste detrazioni non sono cumulabili, pertanto sarà necessario individuare quella maggiormente rispondente ai lavori effettivamente eseguiti. Può essere utile sapere che, attualmente, queste detrazioni sono confermate.

Inoltre, se l'impianto di climatizzazione canalizzato è l'unico impianto di riscaldamento presente nell'immobile, si può usufruire dell'aliquota IVA agevolata per i beni significativi e richiedere la tariffa elettrica agevolata D1 al proprio fornitore di energia elettrica.

© 2019  AIR CONTROL srls C.so ORBASSANO, 142 TORINO - P.I.: 11491130016

by G.TECH di G. SCARZELLO 340.73.41.820